Bill, not that Bill, the other one

A me Bill Gates è sempre stato simpatico, perchè è uno sfigato! E il classico nerd a scuola, quello che le prende sempre da quelli più grossi, ma che poi ricorrono a lui quando hanno bisogno di usare il cervello; è fisicamente uno sfigato, secco, sgraziato, con un taglio di capelli orribile, si veste che neanche Fantozzi osava tanto, eppure ce l’ha fatta, è (era?) l’uomo più ricco del mondo, chissà in quanti a 16 anni ridevano di lui, lo chiamavano il tipo con gli occhiali che smanetta con quel coso in laboratorio, chissà quante ragazze gli hanno riso in faccia quando gli chiedeva di uscire, chissà a quanti avrà riso in faccia lui nel corso degli anni, chissà quanti di quelli che ridevano di lui adesso vendono macchine usate, chissà quante fanno le cameriere, chissà?
Gates è come Paperino, uno sfigato tenero, quando lo vedo dico se ce l’ha fatta lui, con quella faccia lì, allora ce la possono fare tutti.
Mi spiace che lasci la Microsoft, senza di lui sarà una macchina da soldi come tutte le altre, come la Intel che lascia il progetto “One laptop for child” perchè non guadagna abbastanza, mi mancherà, mi mancherà quella faccia da sfigato che ce l’ha fatta, ma forse con la sua immagine da sfigato ci giocava, o almeno aveva imparato a convivere come dimostra il video che ha presentato al CES 2008 che io trovo davvero esilarante.
Ciao Bill, not that Bill, the other one.
Bill, not that Bill, the other oneultima modifica: 2008-01-08T18:18:39+01:00da redcup76
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Bill, not that Bill, the other one

  1. dicendo una banalità
    spesso gli americani sono così
    nerd a sedici anni
    ricchi e monopolisti, fino quasi all’illegalità per vent’anni,
    poi rimorde la c……
    e fanno beneficenza…..
    mica come noi italiani
    mediamente bastardi tutta la vita 🙂

Lascia un commento