La barca fa acqua

Il condannato a morte è scappato! Cosi titolava un film di tanti anni fa, il condannato in questione non è a morte, ma è scappato lo stesso dall’ospedale dove era in cura per problemi cardiaci. Fin qui tutto bene un’evasione in piena regola, ma adesso viene il bello, il nostro eroe non si è dato alla macchia o ha cercato un valico nelle alpi per passare in Francia e via verso l’America e verso una nuova vita come si faceva una volta. NO! Ha chiamato la televisione, Sky per l’esattezza, e ha rilasciato una dichiarazione stampa e Sky cosa ha fatto? Ha chiamato la polizia, NO lo ha ripreso con le telecamere ed ha allestito la conferenza stampa. Scusate ma per me è troppo! Va bene lo scoop ad ogni costo, va bene l’uso crimininoso della televisione, ma questo è un uso CRIMINALE, ma come questo scappa dal carcere e voi gli date le telecamere per dire quello che vuole, scusate ma a me sembra tanto strano, non capisco, allora va bene così, è vero che non era un pericoloso criminale, ma era pur sempre in galera ed era un evaso, non doveva scattare la caccia all’uomo? Forse ho letto troppi romanzi e visto troppi film americani, ma per me tutto questo è uno schifo, la barca fa acqua da tutte le parti e noi ci facciamo la doccia mentre cantiamo felici senza accorgerci che stiamo affondando.
La barca fa acquaultima modifica: 2007-12-07T14:31:57+01:00da redcup76
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “La barca fa acqua

Lascia un commento