Prozac +

Guardate e giudicate voi stessi, dareste mai un antidepressivo ad un bimbo di 6 anni a vostro figlio nel fiore degli anni, solo perchè corre e non sta mai fermo, gli americani lo fanno con questi risultati, dimenticandosi credo che hanno 6,10,15 anni e che se non corrono a quell’età quando devono correre quando ne hanno 60?

UNO SCHIFO, peggio, UN ABOMINIO.

Prozac +ultima modifica: 2007-09-17T00:23:04+02:00da redcup76
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Prozac +

  1. Sono costernata.
    Nella democratica america che dice di tutelare la vita fin dal suo concepimento poi succedono queste cose.
    Ci vorrebbe una legge che disciplini tali comportamenti.
    Però, a prescindere dalle leggi ,non capisco come un medico possa prescrivere tali medicine a dei bimbi,dovrebbero evitare certe prescrizioni anche se tali medicine non avessero effetti collaterali così devastanti,questione di deontologa professionale!
    E come giustificare il panico della madre di fronte al tentato suicidio della figlia? Dov’era prima? Le medicine alla figlia chi le somministrava?
    A volte i bimbi sono veramente insopportabili con i loro capricci però,coraggio, cresceranno!
    D’altronte da sempre si sa che la vivacità dei bambini dimostra,anche la loro ottima salute.
    D’altronte,quando non si ha molta pazienza ed anche un pò di spirito di sacrificio è assolutamente inutile mettere al mondo dei figli.
    I bimbi non sono bambocci che restano fermi a nostro piacimento ma dimostrano coi loro comportamenti le loro emozioni e sentimento.
    Ve lo dice una nonna che ieri,domenica,giorno 15.09. è stata tutta la giornata con due nipotini di 5 e 2 anni.
    Una faticaccia ma anche tanta gioia nel constatare la loro gioia di vivere manifestata in modo naturale.

  2. ciao,
    ora non ho il tempo di vedere il video, lo guarderò stasera con calma a casa, ma ti dico che tocchi un argomento spinoso; fondamentalmente è il solito gioco che le big pharma fanno da anni sulla gente; disinformazione totale su dei sintomi che secondo loro si possono curare solo con dei farmaci, quando i rimedi sono altri; l’energia espolsiva di un bimbo non va annullata con psicofarmaci che lo porteranno poi ad essere un drogato da grande(perchè questi farmaci contengono delle sostanza che portano all’assefuazione), ma va incanalata e controllata in altri modi

    per il tuo ”reclamo” su coloro che hanno la pubblicità sul blog; io non ho una pubblicità vera e propria, è uno scambio banner che in teoria serve ad aumentare la visibilità del blog, per ora lo tengo in prova, se poi vedo che non porta a dei risultati lo toglierò anche perchè non mi piace molto…comunque personalemente non ho ninete contro chi vuol mettere pubblicità sul suo blog, se viene visitato spesso e ne vuole trarre un vantaggio economico non vedo quale sia il problema..non credo che Alice e Telecom che ci danno lo spazio gratuito per questo si offenderanno…in fondo lo specificano anche loro su myblog.it…

    ciao
    alberto

  3. Ciao Alberto per quanto riguarda la pubblicità l’ ho scritto dopo essere capitato su di un myblog dove era più la pubblicità (tipo Google Adsense) che i post. Comunque ognuno è padrone del proprio blog io ho espresso la mia idea e accetto volentieri anche le critiche perchè vuol dire che qualcuno ha letto ciò che ho scritto (cosa che già mi rende contento) ma ancora di più che si è preso la briga di scrivere, quindi vuol dire che ciò che ho scritto lo ha interessanto e colpito. Grazie

Lascia un commento