I giovani 3° parte

Oggi è stato pubblicato il rapporto PISA che rendiconta il livello scolastico dei paesi dell’OCSE. Indovina indovinello? Siamo terz’ultimi in Europa, seguiti solo da Portogallo e Grecia, dopo vi sono Paesi in cui è oggettivamente difficile andare a scuola e francamente credo che se ci fosse un rapporto di qualità si piazzerebbero meglio di noi. Ho provato a pensare perchè siamo nelle infime posizioni, la risposta l’ho trovata guardandomi attorno. Cosa penso della scuola attuale lo sapete, non mi piace il buonismo a tutti i costi, io sono per una scuola che insegni veramente dove chi sa va avanti e chi non sa stà, dove chi merita veramente abbia la possibilità di studiare e non vi sia uno sbarramento economico (perchè le tasse universitarie questo sono a mio avviso) dove solo i figli di papà possono stare parcheggiati anni sulle scale delle Facoltà e dove i figli degli operai (se ancora ce ne sono di operai) devono solo guardare e mai nessuno è venuto li a valutare veramente chi dei due e piu meritevole. Penso che tutti si devono dare una bella regolata, i dati ora parlano chiaro, a scuola si studia, non si telefona, gioca, fa tutt’altro tranne studiare e i professori ritrivino lo status morale e professionale da essere ancora INSEGNANTI, io quando incontro un mio ex-professore e sono passati ormai quasi 15 anni ancora dico buongiorno e se ci fermiamo a parlare do ancora del Lei, secondo voi significa qualcosa?
I giovani 3° parteultima modifica: 2007-12-04T09:27:33+00:00da redcup76
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “I giovani 3° parte

  1. altroche se significa qualcosa, significa che sai che cosa è a che cosa serve il concetto di autoritas, hai sperimentato che esiste per difendere i più deboli e non i più forti, ora che la scuola l’ha massacrato questo concetto in nome de tutti uguali tutti ribelli, chi ne paga pesantemente le conseguenze sono proprio i più deboli, e mi incavolo pensando a questo
    un saluto

Lascia un commento